Recensione Plantronics BackBeat Go 2

Se state cercando degli auricolari senza fili, per telefonare ed ascoltare la musica, di buona qualità e ad un prezzo accettabile questi Plantronics BackBeat Go 2 potrebbero essere l'ideale per voi. Mettiamo subito le cose in chiaro, non sono economici, non aspettatevi di spendere come un classico paio di auricolari.

Per evitare di farvi perdere del tempo chiarisco subito il concetto, se volete sostituire i vostri auricolari da 9€ cercando qualcosa che però non abbia il filo e senza spendere molto di più non leggete oltre. I Plantronics BackBeat Go 2 infatti difficilmente li troverete sotto i 70€, sono dispositivi di ottima qualita con una buona risposta audio per chi è disposto a spendere qualcosa di più. Se cercate online potete trovare tranquillamente degli auricolari Bluetooth sotto i 30€, come però potete trovare modelli che costano anche oltre i 150€ insomma, una vera e propria jungla. Io cercavo qualcosa che mi permettesse di ascoltare musica, rispondere al telefono, associare più di un dispositivo e, il tutto, con buona qualità, non è stata una ricerca facile anche perchè, girando per il web, gira e rigira saltava sempre fuori lo stesso nome, JayBird, auricolari spettacolari a quanto leggo ma a prezzi attorno ai 150€, una cifra che non volevo spendere. E così dopo varie ricerche mi sono imbattuto in varie recensioni positive di questi Plantronics BackBeat Go 2, ho deciso di provarli e me ne sono innamorato.
Partiamo dalla cosa fondamentale per degli auricolari Bluetooth, la durata, questi Plantronics superano tranquillamente le 4 ore, un buona autonomia, e hanno l'enorme vantaggio di ricaricarsi tramite una presa micro-USB presente sotto un coperchietto nell'auricolare destro. Non è un vantaggio da poco perchè oramai un caricatore del genere si trova ovunque e, se avete un powerbank, potete utilizzare anche quello per ricaricarli in mobilità, in dotazione invece c'è un comodo cavo con presa passante, vuol dire che se, ad esempio, lo collegate al vostro portatile che ha poche USB non vi porterà via nessuna presa. Ci sono poi due possibilità di acquisto, la prima ha in dotazione un sacchettino di tela come custodia, la seconda, che vi consiglio vivamente visto che costa poco di più, ha una custodia rigida che al suo interno ha un piccolo power bank per ricaricare gli auricolari se doveste rimanere a secco, geniale!
Altra cosa importante per degli auricolari del genere sono peso e dimensioni, i Plantronics sono molto leggeri e potrete tenerli sempre al collo senza fastidio, sono invece un pò ingombranti, la cosa non complica l'indossabilità, grazie anche ai tre seti di gommini, di diverse dimensioni, inclusi, di certo però non vi farà passare inosservati perchè spuntano dalle orecchie in modo visibile. Le dimensioni potrebbe poi essere un grosso ostacolo se volete farci sport, in questo caso valutate magari degli altri auricolari ad archetto, io con i BackBeat Go2 ci ho camminato parecchio senza problemi ed ho fatto anche un paio di corse per non perdere il treno, in questo caso però, pur non cadendo, li ho sentiti muovere e non mi sono parsi proprio stabilissimi, non dovrebbero invece creare grossi problemi in bicicletta.
Funzione comodissima di questi auricolari sono gli avvisi vocali che sentirete non solo per le principali operazioni (power on, power off, device connected) ma vi daranno anche avvisi utili come ad esempio la carica della batteria (Battery high, battery low, ecc). Un altro avviso soddisfacente da sentire è “connection switched” messaggio che ci introduce un altra ottima caratteristica di questi dispositivi, possono essere infatti associati a ben otto device (smartphone, tablet, pc con adattatore bluetooth...) e basta disattivare ed attivare il Bluetooth che i Plantronics si connetteranno automaticamente al dispositivo raggiungibile.
E veniamo all'audio, innanzitutto i gommini isolano dai rumori esterni in modo impressionante, questo rende l'ascolto ottimale ma induce a fare più attenzione a cosa accade attorno a voi perchè il rischio di non sentire, ad esempio, un clacson è alto. L'audio poi, da profano, mi sembra davvero buono, profondo e con una resa tridimensionale niente male. Anche in conversazione durante una telefonata si sente bene ed anche il microfono fa il suo lavoro, fin ora nessuno si è lamentato di sentirmi male nemmeno camminando in mezzo al traffico, sotto la pioggia, e con forte vento.
Un ultima cosa, per comandarli è presente un comodo comando lungo il cavetto piatto, sul lato destro, con tre tasti multifunzione, i due tasti separati “+” e “-“, per volume, avanti ed indietro delle canzoni, ecc,  ed il classico tasto centrare per rispondere, richiamare (doppia pressione), attivare Google Now / Siri (singola pressione prolungata) oppure ricevere informazioni sullo stato della batteria (singola pressione).
Insomma alla fine ho trovato davvero quello che cercavo, li uso con smartphone, tablet e pc, e sono molto soddisfatto dell'acquisto tanto che adesso vorrei una televisione con il Bluetooth per usarli anche quando guardo le serie tv! 
Ah, quasi dimenticavo, sul play store è disponibile un comodissimo widget che vi segnalerà la carica della batteria degli auricolari per avere anche un riscontro visivo su quanta autonomia vi resta!

Link alla pagina ufficiale

INFORMATIVA

Questo sito NON fa uso di cookies di profilazione, ma utilizza cookies di terze parti (social share e google analytics).
Cliccando su “accedi al sito” si presta il consenso all’utilizzo dei cookies di terze parti.