Bitten stagione 2

E finita una deludente stagione di Bitten, lo dico subito non mi è piaciuta per niente e trovo davvero ben poco da salvare, vi racconto perchè. Mi raccomando, se decidete di proseguire, attenzione agli spoiler che potrebbero esserci, siete avvisati!

Ok avete ragione Bitten non è un capolavoro e nemmeno la prima stagione era stata niente di chè, però in un qualche modo secondo me aveva un suo senso. Una serie sui licantropi che parlava di licantropi, delle loro lotte interne e di come si rapportano col resto del mondo, senza mai eccellere era comunque interessante, con un buon ritmo ed i giusti colpi di scena, insomma per me più che guardabile.
Nella seconda stagione invece entriamo in una sorta di mondo parallelo dove gli umani praticamente non esistono, se non come marionette, e nella vita della nostra famigliola di lupacchiotti fanno irruzione le streghe! Si scopre che tutto ha avuto origine con loro e che i licantropi nascono da una maledizione e che possono essere il mezzo per annientarle. Insomma questi licantropi non possono avere pace, a seconda di cosa leggi o guardi sono nati da casini degli umani, delle streghe, dei vampiri... insomma non si sa bene da dove arrivino ma di sicuro derivano da qualcuno che ha fatto un macello!
Tutta la stagione ha come vero protagonista l'unico stregone uomo del mondo (che guarda caso deve combattere con l'unico licantropo donna) che vuole vendicarsi della madre che voleva ucciderlo e per farlo decide di sterminare tutte le streghe. Per una serie di incastri i licantropi ci finiscono in mezzo anche se a lunghi tratti sembrano solo delle comparse in questa battaglia di stregonerie.
Sarà una questione di gusti personali ma tutta questa vicenda non mi ha appassionato per nulla, anzi, a tratti mi ha proprio annoiato e mi ha fatto notare dei buchi enormi nella sceneggiatura. Come se non bastasse la trama finisce per banalizzare quelli che erano stati i protagonisti della prima stagione, Jeremy, l'alfa del branco, sembra per lunghi tratti trascinato dagli eventi, incapace di reagire ed il più debole del gruppo! Clay, nonostante i suoi sforzi, sembra non riuscire mai a concludere qualcosa riscattandosi solo nel finale, anche Elena, che in teoria dovrebbe essere la protagonista, passa per ingenua finendo quasi sempre per farsi fregare dallo stregone.
Per intenderci a metà stagione, quando tutti credono che Aleister sia morto (e con tutti intendo solo i fessi della serie perchè dubito che anche uno solo degli spettatori ci abbia creduto per un istante), ne avevo già piene le balle ed il resto della stagione mi è apparso un finale trascinato all'infinito.
Di questi dieci episodi salvo solo il rapporto nato tra Nick e Paige, licantropo con strega, una storyline interessante che ha raggiunto l'apice quando la giovane strega convince Nick ad andare a conoscere la madre, forse la migliore puntata delle dieci.
L'unica cosa buona è che la stagione arriva ad una conclusione, non si sa ancora se ce ne sarà una terza e non sono nemmeno sicuro di volerne una, anche perchè l'unica porta aperta, con il flash finale, mi spaventa. L'immagine di Elena insaguinata nella casa di Stonehaven in fiamme potrebbe indicare un ritorno al passato come un proseguo con stregonerie ed incantesimi e non so se riuscirei e reggere per altre dieci episodi.

INFORMATIVA

Questo sito NON fa uso di cookies di profilazione, ma utilizza cookies di terze parti (social share e google analytics).
Cliccando su “accedi al sito” si presta il consenso all’utilizzo dei cookies di terze parti.